Cellulare: 339 6192972 | Telefono: 0332 242208 | Mail: info@ailvarese.it

Varese

ASSOCIAZIONE ITALIANA CONTRO LE LEUCEMIE, LINFOMI E MIELOMA – SEZIONE DI VARESE ONLUS

Dopo 17 anni, sto vincendo io

Marisa vive ogni giorno, ogni istante come un dono. Leggi la sua storia

E’ incredibile pensare quanto la vita sia imprevedibile…tu fai mille progetti…pensi mille cose e poi tutto cambia in un attimo…senza che tu abbia nemmeno il tempo di capire cosa stia succedendo…ma puoi solo fare una scelta…soccombere o reagire…ed io ho scelto la seconda.

Quando a 18 anni ho perso il mio migliore amico per leucemia pensavo di aver toccato il fondo…pensavo che la vita mi avesse già fatto soffrire abbastanza e invece “il bello” doveva ancora iniziare. Ed è iniziato il 1 novembre 2000, a 25 anni, una mattina come tante è cambiato tutto. Doveva essere il periodo più bello della mia vita…finalmente dopo 15 giorni mi sarei sposata ed invece senza nemmeno rendermene conto mi sono ritrovata ricoverata in un letto d’ospedale con una diagnosi presunta e solo una certezza: “cancellare tutti gli impegni presi da li ai prossimi sei mesi”.

Ma siamo matti?!?!? Io fra 15 giorni mi sposo!!! Fatemi tutto quello che volete ma siete voi che dovete capire che io fra 15 giorni mi devo sposare e non ho nessuna intenzione di non farlo!…questa la mia prima reazione…e devo dire che questa determinazione e forza sono rimaste con me sempre…ormai da ben 17 anni…Non so bene cosa sia scattato nella mia testa…dove ho trovato la forza e il sorriso…ma ci sono sempre stati…sempre…inconsciamente ho deciso che niente avrebbe deciso della mia vita al posto mio…ed avrei fatto di tutto per riprendermela.

E così più o meno è stato….non nego certo che sia difficile, che la mia vita sia cambiata e tanto anche, ma sono ancora qui ed è questo l’importante.

La diagnosi poi è stata leucemia mieloide cronica, mi hanno detto che sarei stata male, che sarebbe stata dura, che sarei potuta guarire solo con un trapianto, che in caso di mancanza di donatore mi sarei potuta curare con un farmaco storico o entrare in una nuova sperimentazione arrivata giusto in Italia un paio di mesi prima di cui non sapevano nulla ma che prometteva grandi cose, che nel corso degli anni si sarebbero manifestati altri tumori…almeno 2 o 3 e che alla fine, nella migliore delle ipotesi, sarei sopravvissuta per massimo 10 anni.

Com’è andata?!?! Beh…vediamo…sono stata molto male, ma ora va decisamente meglio, conduco una vita quasi normale…o almeno ci provo;  è stata ed è ancora dura, per tante cose, ma va bene così; non ho fatto il trapianto perché mia sorella non era compatibile e non ho trovato un donatore; ho accettato di entrare nella sperimentazione del Glivec che orami è uno dei farmaci più conosciuti; si sono manifestati gli altri tumori, che hanno portato ad interventi vari come mastectomia e totale…insomma diciamo che hanno avuto ragione quasi su tutto.

Quasi…perché su una cosa hanno sbagliato…su quella più importante…sui famosi 10 anni…perché ad oggi ne sono passati 17…e su questo ho vinto io! Pensavo di non compierne 35 ed invece sono arrivata a 42…forse l’unica persona felice di avere 40 anni…ma è così…ne sono felice…perché anche se con fatica, anche se non proprio come avrei voluto io, anche se con tante rinunce e sofferenze…perché sì è vero che non è facile…io comunque la mia vita me la sono ripresa…me la sto vivendo ogni giorno…ogni istante…godendomi ogni anno rubato…sempre con il sorriso.

E se finirà? Beh…non avrò rimpianti…perchè potrò dire di aver lottato con tutta me stessa…di non essermi arresa mai e se alla fine vincerà lui si vede che doveva andare a finire così…ma per ora…AMICO MIO STO VINCENDO IO!